L’Osservatore Romano.va – Una possibile svolta si è registrata nello sviluppo di internet a Cuba. Entità statali dell’isola caraibica, tra le quali il ministero della cultura, hanno infatti firmato nei giorni scorsi negli negli Stati Uniti quattro memorandum d’intesa con il colosso della rete Google.
A renderlo noto è il quotidiano ufficiale dell’Avana, «Granma», secondo il quale l’accordo punta a «sfruttare» la nota piattaforma digitale statunitense per veicolare prevalentemente «contenuti cubani».
Categorías: Cuba

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *